Seguici su
Cerca

FESTIVAL AG NOIR

Pubblicato il 1 luglio 2023 • Cultura

6 LUGLIO

DALLE 19.00 ALLE 21.30 
AREA EVENTI ANFITEATRO

Interviste, letture, incontri con gli autori, firmacopie e area ascolto podcast con aperitivi noir 

Sarà presente una postazione ad hoc per interviste e dirette dall’AG NOIR a cura della trasmissione “E allora ciao” di BRG radio web con la presenza di Sergia Monleone e Costantino Pessano “Vecchio Mago” con Cristina Penco, giornalista e scrittrice di attualità, lifestyle e celebrities.

DALLE 21.30 ALLE 23.00

APERTURA UFFICIALE FESTIVAL

Alla presenza, del Sindaco del Comune di Andora Mauro Demichelis e dell’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi  con Christine Enrile, Presidente di c|e contemporary, direttrice artistica del Festival.

SEGRETI ITALIANI

Salirà sul palco di AG NOIR PABLO TRINCIA, scrittore, autore televisivo e giornalista pluripremiato. In vent’anni di carriera ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali e con tutti i principali network televisivi italiani. Attualmente è impegnato nella realizzazione di alcuni progetti per Sky Italia. È considerato il podcaster più influente d’Italia; i suoi due lavori – “Veleno” (la Repubblica, 2017-2018) e “Il dito di Dio” (Chora Media, 2021) – hanno totalizzato più di 10 milioni di download, diventando entrambi libri editi da Einaudi e docu-serie per Amazon Prime Video. 

a seguire

PAOLO BORROMETI Condirettore dell’agenzia di stampa AGI, presidente di «Articolo 21» e collaboratore con diverse testate giornalistiche. Presenterà il suo ultimo libro “Traditori – Come fango e depistaggio hanno segnato la storia italiana” (Solferino, 2023). Una storia, alternativa e potente, del lato oscuro del Paese. Un reportage giornalistico tra anomalie, depistaggi e buchi neri che parte dallo sbarco degli americani in Sicilia nel 1943 per arrivare ai giorni nostri, passando per le bombe degli anni Settanta e la strategia della tensione: da Portella della Ginestra a via Fani, dall’Italicus al Rapido 904, da Bologna a Capaci e Via d’Amelio, fino all’arresto del latitante Matteo Messina Denaro. 

GRAZIANO CETARA Genovese, è il capo della Cronaca di Genova de “Il Secolo XIX”, giornalista d’inchiesta, testimone da più di vent’anni dei principali fatti della cronaca nera e giudiziaria della sua città. “Milena Sutter. Verità e misteri sul delitto del biondino della spider rossa” (Edizioni Minerva, 2023) è il suo primo volume storico di inchiesta. Era il 6 maggio 1971 quando Milena Sutter, figlia tredicenne del re della cera per pavimenti, Arturo Sutter – industriale svizzero, genovese di adozione –, venne rapita all’uscita da scuola, strangolata e poi lasciata affondare in mare. Pochi giorni dopo le manette sono scattate ai polsi di Lorenzo Bozano, 25 anni, figlio della buona borghesia genovese ma ripudiato dal padre, passato alla storia come il “biondino della spider rossa”. Attraverso le pagine mai lette prima del diario di Milena e le parole, dopo cinquant’anni di silenzio, della madre Flora e del fratello Aldo, il giornalista d’inchiesta Cetara ricostruisce con testimonianze e documenti fino ad oggi inediti i fatti che portarono alla morte di Milena. 
 

CARMELO ABBATE Giornalista, scrittore, opinionista di “Quarto Grado” e altri programmi sia Mediaset sia Raiè noto anche per i suoi libri, molti dei quali si collocano nelle classifiche dei bestseller made in Italy, fra i quali “Le storie degli altri: Viaggio nella vita e nel cuore di chi non ha voce” (Storie Nere, 2019), che tratta di storie di uomini e donne che si sono raccontati non per apparire, ma per togliersi un pesoCon Abbate ripercorreremo i segreti, i misteri e i nodi ancora da sciogliere nel caso della strage di Erba, in cui morirono Raffaella Castagna e il suo piccolo Youssef Marzouk, Paola Galli, madre di Raffaella e nonna di Youssef, e la vicina di casa Valeria Cherubini. Per questi omicidi sono stati condannati in via definitiva all’ergastolo i coniugi Rosa Bazzi e Olindo Romano. Di recente Il sostituto procuratore generale di Milano Cuno Tarfusser ha depositato al procuratore generale Francesca Nanni e all’avvocato generale Lucilla Tontodonati una relazione, redatta sulla scorta di nuovi elementi presentati dalla difesa, per l’eventuale riapertura del caso.

ROBERTO CENTAZZO Autore dei fortunati romanzi della serie «Squadra speciale Minestrina in Brodo», presenterà il sesto e nuovo episodio, “Il meglio deve ancora venire” (TEA, 2023): ancora una volta, Centazzo affronta un argomento complesso, quello della corruzione all’interno delle Forze dell’ordine, e lo fa senza rinunciare alla leggerezza di una commedia gialla sapientemente architettata e sempre capace di strappare un sorriso.
 
MARIA MASELLA Scrittrice ha iniziato con la pubblicazione di alcuni suoi racconti di spionaggio nella collana Segretissimo Mondadori e ha pubblicato oltre 30 libri libri con Fratelli Frilli Editore di Genova. Quest’anno presenta presenta al Festival “Tunnel” (La Corte Editore, 2023).
 
A chiudere la serata

PREMIAZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO AG NOIR IX EDIZIONE
Come ogni anno c’è grande attesa per conoscere i nomi dei 10 vincitori dell’ormai tradizionale e attesissimo Concorso Letterario AG NOIR i cui racconti saranno pubblicati in un’Antologia edita da Insedicesimo.

7 LUGLIO

DALLE 19.00 ALLE 21.30
AREA EVENTI ANFITEATRO

Interviste, letture, incontri con gli autori, firmacopie e area ascolto podcast con aperitivi noir 

Sarà presente una postazione ad hoc per interviste e dirette dall’AG NOIR a cura della trasmissione “E allora ciao” di BRG radio web con la presenza di Sergia Monleone e Costantino Pessano “Vecchio Mago” con Cristina Penco, giornalista e scrittrice di attualità, lifestyle e celebrities.

DALLE 21.30 ALLE 23.00

IL SEGRETO DELLE INDAGINI

Torna sul palco dell’AG NOIR ROBERTA BRUZZONE, psicologa forense, criminologa investigativa ed esperta in criminalistica applicata all’analisi della scena del crimine.

Con LAURA MARINARO, giornalista professionista ed esperta in cronaca nera e giudiziaria – sul palco insieme alla dottoressa Bruzzone – la celebre criminologa, affermato volto televisivo, presenterà “Yara. Autopsia di un’indagine” (Mursia, 2023). Attraverso un dialogo serrato, le autrici ricostruiscono, senza fare sconti a nessuno, tutti i passaggi di un’inchiesta unica nel suo genere che ha permesso ai giudici di esprimersi ben al di là di ogni ragionevole dubbio quando, il 1° luglio 2015, hanno condannato all’ergastolo Massimo Giuseppe Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio. 

Con Bruzzone e Marinaro ripercorreremo le tappe più importanti e controverse di uno dei casi di cronaca che ha suscitato (e continua a suscitare) un enorme interesse da parte dell’opinione pubblica. 

a seguire 

ROBERTO GOBBI Avvocato ex Investigatore privato docente di materie giuridiche attinenti all’attività investigativa per la FEDERPOL approfondirà “L’importanza del supporto investigativo in ambito penale”.

FRANCESCA LA MANTIA, docente di Italiano e latino, sceneggiatrice e regista cinematografica, e ANGELO URGO, autore e sceneggiatore, ci racconteranno la storia di Cosimo Cristina, in arte D’Artagnan, il primo giornalista «suicidato» dalla mafia, a cui hanno dedicato il loro ultimo libro “Un uomo senza paura” (La Corte Editore, 2023).

Infine,

CECILIA SCERBANENCO ricorderà il padre Giorgio, prolifico scrittore di origini ucraine naturalizzato italiano, mancato nel 1969, maestro del noir nel nostro Paese. 

Tradizionale appuntamento con l’omaggio alla figura di Andrea G. Pinketts, nome d’arte di Andrea Giovanni Pinchetti. Sarà presente l’Associazione Culturale Andrea G. Pinketts intitolata alla memoria dello scrittore e giornalista investigativo, vincitore di varie edizioni del MystFest e di un Premio Scerbanenco, il padrino del Festival AG Noir.

In occasione del quinto anno della sua scomparsa, avvenuta nel 2018, la sua opera è tornata in libreria, riproposta in una nuova edizione. La collana inedita è stata inaugurata con i romanzi “Lazzaro, vieni fuori” e “Il vizio dell’agnello” (HarperCollins Italia, 2023), entrambi con protagonista il personaggio di Lazzaro Santandrea, tra meravigliose atmosfere noir e figure indimenticabili, come il loro geniale creatore.

In chiusura
 
Proiezione del Cortometraggio 
“Restare Umani” regia di Francesco Foletto – anno 2022 durata 11’30”
 

8 LUGLIO

DALLE 19.00 ALLE 21.30
AREA EVENTI ANFITEATRO

Interviste, letture, incontri con gli autori, firmacopie e area ascolto podcast con aperitivi noir 

Sarà presente una postazione ad hoc per interviste e dirette dall’AG NOIR a cura della trasmissione “E allora ciao” di BRG radio web con la presenza di Sergia Monleone e Costantino Pessano “Vecchio Mago” con Cristina Penco, giornalista e scrittrice di attualità, lifestyle e celebrities.

DALLE 21.30 ALLE 23.00

SEGRETI, POTERI, VITTIME E CARNEFICI

STEFANIA MAURIZI Giornalista che ha lavorato a tutti i documenti segreti di WikiLeaks, per il suo giornale, inizialmente “l’Espresso” e “la Repubblica” e oggi “il Fatto Quotidiano”, e l’unica che ha messo in piedi una battaglia legale in Inghilterra, Stati Uniti, Australia, Svezia, per difendere il diritto della stampa di accedere a tutti i documenti del caso Julian Assange e WikiLeaks. Partecipa come testimone al processo in corso a Londra per l’estradizione di Assange negli Stati Uniti. È stata anche lei vittima dell’attività di spionaggio dei servizi segreti americani all’interno dell’ambasciata dell’Ecuador che ha ospitato per anni Assange accogliendo la sua richiesta di asilo politico. Maurizi presenterà il suo ultimo libro incentrato su queste vicende: “Il potere segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks” (Chiarelettere, 2021), con prefazione di Ken Loach, regista, sceneggiatore e attivista britannico. 

ILARIA AMENTA Oltre 20 anni passati in Rai. Nata e cresciuta a Roma, una laurea in giurisprudenza, giornalista professionista dal 1997, nel 2000 entra nella grande famiglia di Radio 1 e del Giornale Radio. Di recente ha pubblicato “Io sono l’uomo nero” (Rai Libri, 2023): dal Circeo a Ferrazzano, la storia mai raccontata di Angelo Izzo e dei suoi crimini, dalle origini ai giorni nostri. Una parabola lunga cinquant’anni, ripercorsa per provare a capire come un’anima possa attraversare la linea del bene senza riuscire a tornare indietro, e come – dopo aver scontato trent’anni di carcere per un massacro – si possa compiere lo stesso delitto con la stessa identica efferatezza. Senza un minimo accenno di pentimento. 

ELISABETTA ALDROVANDI Avvocato presso il Foro di Modena, Docente di criminologia e vittimologia presso la Limec di Milano (facoltà triennale di mediazione linguistica), Presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime, Garante regionale per la tutela delle vittime di reato per la Lombardia, opinionista televisiva sui fatti di cronaca per reti nazionali e locali. Appassionata di scrittura, ha esordito con il delicato romanzo “Castigata” (Independently published, 2021), storia di intima quotidianità con al centro le relazioni interpersonali e i sentimenti, in cui l’accettazione di sé rappresenta il perno della narrazione. 

CRISTIANA ASTORI Laureata in Psicologia e scrittrice, autrice di gialli di successo e graphic novel, presenta “Tutto quel viola” (Fratelli Frilli Editori, 2023), incentrato sull’indagine di Susanna Marino, studentessa neolaureata e squattrinata, e il commissario Sanniti, impegnati a risolvere un enigma in una Torino esoterica. 

E ancora: 

LUCIANO GAROFANO Ex Comandante dei RIS di Parma e consulente della trasmissione “Quarto Grado” di Rete 4. 

CARMEN PUGLIESE Ex pubblico ministero della procura di Bergamo e opinionista di “Quarto Grado”. 

Il Festival AG NOIR chiude e vi dà appuntamento alla 10ª edizione.